La Buona Scuola di Matteo Renzi. Un fallimento voluto per premiare i “Caporali Presidenti degli istituti scolastici”: pochi meriti e tanto potere.

Il discorso del Presidente Sergio Mattarella per l’inaugurazione dell’anno scolastico 2015/2016.


La “buona scuola” (Stefania Giannini)
non solo stenta a decollare ma trova troppi, tanti ostacoli fra i docenti veterani e non.
Si tagliano gli investimenti basilari, soprattutto per i più bisognosi: lavoratori precari, casalinghe, cassintegrati e soprattutto i “senza lavoro”.

preside mafioso?!

preside mafioso?!

frescacce la buona scuola

frescacce la buona scuola

Si, perché di lavoro e dignità l’uomo, la persona, il cittadino italiano, non solo si fortifica e migliora le sue aspettative di vita, ma spende denaro per cercare di dare un minimo di decoro ai suoi figli.
Mandarli a scuola è un’impresa (direi quasi ai limiti dell’usura che le istituzioni bancarie fanno e i mafiosi oltremodo proliferano, questo con il consenso e affari di troppi politici merdosi, dando fiato, voce ai mafiosi per vendere appalti pubblici, ricostruzione e/o edificazione nuove di scuole pubbliche).
Noi di Antimafia pensiamo e pubblichiamo questo:
“Purtroppo quanto giudicato dal Governo vigente e non legittimato dal Popolo Sovrano, porterà maggiori, superiori discordie fra insegnanti precari, in ruolo con il rischio di dover avere la loro cattedra spinta leggermente di qualche chilometro: dal sud al nord Italia; … e se vuoi lavorare o accetti oppure non lavori, considerando i soldi che vengono spesi per il viaggio o l’inutile trasferimento di Maestri, Professori e studenti che dal Nord o dal Sud Italia vengono sballottati, trasferiti senza nulla sentire, senza nulla essere consultati; subire, affrontare, stramazzare fino a quasi 70 anni di età per… pensione precaria, irrisoria. Però il Governo Renzi precisa

la dovuta tassa pensionistica sarà sempre la stessa, differente la retribuzione finale raggiunta l’età massima: 60% della pensione lorda verrà elargita; la liquidazione verrà dimezzata dove il restante 50% sarà spalmata (come dicono loro del Governo), mensilmente; ovviamente deciso da loro, ma già si fanno e si dicono le previsioni: 10€ al mese per il restante 50% della liquidazione (buona uscita!)”

ha deciso il Renzi Matteo.

*Segui i nostri canale:

#IoSonoGreco

Parlamento Greco

Parlamento Greco

#IoSonoGreco. Poche righe per allertarvi di quanto accade nell’Unione Europea: uno pseudo referendum fraudolento che non serve a nulla. l’obbligo dei cittadini greci a non poter prelevare i loro soldi depositate nelle agenzie bancarie (come previsto dalla Comunità Europea, facendo crederci che sia opera dei politici del Parlamento Greco!).
Nulla di tutto ciò se non una ennesima presa per il culo ai cittadini greci che da anni soffrono e soccombono contro il cattivo governo che ha fatto sparire i loro denari.
Come sappiamo anche in Itaia e nel resto dell’Europa il lavoratore è costretto a stipulare un contratto con le agenzie bancarie, perchè senza non potrebbe avere il suo denaro (obbligato ad averlo accreditato in una banca).
Non ci vogliamo perdere in troppe chiacchiere, perchè fino ad ora il Governo Greco (complice con altri Stati membri della Comunità Europea ),ha erogato mliardi di euro (euro €) per salvarli.
E’ tutta una truffa che va a discapito delle persone oneste che vivono e lavorano in Grecia. Non lasciamo link o ulteriori informazioni, anche perchè pensiamo che lo siate già in modo sufficiente da comprendere il tutto. P.S.: questo è uno dei tanti video dove il Popolo Greco tentava di ribellarsi alla corruzione politica locale.
Difendiamo la Grecia ma non i politici disonesti e che in questi hanno dimostrato di essere ladri mafiosi, rubando puntualmente tutta quella pecunia, denaro, soldi, che provenivano dal sudore della fronte e lavoro guadagnato onestamente dal Popolo Greco! Troppi parlamentari, sia greci che altri Stati appartenenti all’europa si sono approfittati di loro!
Vi invitiamo alla ribellione civile, rivoluzione democratica e pacifica dove potrete mettere nelle vostre pagine Facebook, Twitter, e tutte le piattaforme che consentono di pubblicare foto, una vostra fotografia personale, con la scritta: #IoSonoGreco

#IoSonoGreco

#IoSonoGreco

Il Parlamento europeo ha già deciso di punire i cittadini ignari togliendoli il denaro, ma senza toccare i politici corrotti che in tanti hanno portato un Paese come la Grecia nel baratro! SCATTATEVI DELLE FOTO CON LA SCRITTA: #IoSonoGreco ! Io ci sono, e voi? * TRADUTTORE – TRANSLATOR: Greco Inglese Portoghese Tedesco Francese Spagnolo Albanese Arabo Bielorusso Bosniaco Catalano Cinese Danese Ebraico Finlandese Giapponese Norvegese Olandese Polacco Rumeno Russo Svedese Tailandese Turco Ungherese Latino