#IoSonoGreco

Parlamento Greco

Parlamento Greco

#IoSonoGreco. Poche righe per allertarvi di quanto accade nell’Unione Europea: uno pseudo referendum fraudolento che non serve a nulla. l’obbligo dei cittadini greci a non poter prelevare i loro soldi depositate nelle agenzie bancarie (come previsto dalla Comunità Europea, facendo crederci che sia opera dei politici del Parlamento Greco!).
Nulla di tutto ciò se non una ennesima presa per il culo ai cittadini greci che da anni soffrono e soccombono contro il cattivo governo che ha fatto sparire i loro denari.
Come sappiamo anche in Itaia e nel resto dell’Europa il lavoratore è costretto a stipulare un contratto con le agenzie bancarie, perchè senza non potrebbe avere il suo denaro (obbligato ad averlo accreditato in una banca).
Non ci vogliamo perdere in troppe chiacchiere, perchè fino ad ora il Governo Greco (complice con altri Stati membri della Comunità Europea ),ha erogato mliardi di euro (euro €) per salvarli.
E’ tutta una truffa che va a discapito delle persone oneste che vivono e lavorano in Grecia. Non lasciamo link o ulteriori informazioni, anche perchè pensiamo che lo siate già in modo sufficiente da comprendere il tutto. P.S.: questo è uno dei tanti video dove il Popolo Greco tentava di ribellarsi alla corruzione politica locale.
Difendiamo la Grecia ma non i politici disonesti e che in questi hanno dimostrato di essere ladri mafiosi, rubando puntualmente tutta quella pecunia, denaro, soldi, che provenivano dal sudore della fronte e lavoro guadagnato onestamente dal Popolo Greco! Troppi parlamentari, sia greci che altri Stati appartenenti all’europa si sono approfittati di loro!
Vi invitiamo alla ribellione civile, rivoluzione democratica e pacifica dove potrete mettere nelle vostre pagine Facebook, Twitter, e tutte le piattaforme che consentono di pubblicare foto, una vostra fotografia personale, con la scritta: #IoSonoGreco

#IoSonoGreco

#IoSonoGreco

Il Parlamento europeo ha già deciso di punire i cittadini ignari togliendoli il denaro, ma senza toccare i politici corrotti che in tanti hanno portato un Paese come la Grecia nel baratro! SCATTATEVI DELLE FOTO CON LA SCRITTA: #IoSonoGreco ! Io ci sono, e voi? * TRADUTTORE – TRANSLATOR: Greco Inglese Portoghese Tedesco Francese Spagnolo Albanese Arabo Bielorusso Bosniaco Catalano Cinese Danese Ebraico Finlandese Giapponese Norvegese Olandese Polacco Rumeno Russo Svedese Tailandese Turco Ungherese Latino

Governo e inps, pensioni rimborsi con trucco e contro trucco

P.S.: ieri siamo stati bloccati da hacher e virus che cancellavanno ogni nostra scritta, sia essa eseguita utilizzando word o semplice blocco note.
Dopo tante difficoltà siamo riuscirti a fare una “pulizia”: virus, hacher.

Mario Monti, Elsa Fornero.

Mario Monti, Elsa Fornero.

Sembra assurdo, ma purtroppo si tratta della cruda realtà poitica di queste ore: il denaro dei pensionati che vennero frodati dei loro soldi con il Governo di Mario Monti, adesso avranno un “bonus di 700€”, circa 1/4 di quanto gli spetterebbe per legge, tutto con ladroneria dello Stato!!!!

Governo e inps con pensioni e rimborsi con trucco e contro trucco consulta (Corte di Cassazione), non legittima la manovra che fu effettuata dal precedente governo presieduta dallo pseuso tecnico Mario Monti,
Ora siamo alla fantomima! e dopo 4 anni di Governi che si sono succeduti senza mai avere legittimità del Popolo Sovrano con i voti, passa in sordina e in tutti succeduti in questi anni rimane, si scopre che la Corte Costituzionale si esprime con “non legalità”, o meglio non era illegittimo prelevare soldi a coloro che come pensione percepivano circa 1700 € lordi al mese, tagliando in modo lineare e senza preavviso chi ha faticato tutta una vita dopo oltre 40 anni di lavoro; retribuito con tasse, che si avvicinavano al 50% della vita del lavoro prodotto.
Adesso si scoprono gli altarini! tanti, troppi gruppi, partiti politici italiani, si sono mossi per dare vita ad una avvocatura gratuita. In primis Fratelli d’Italia, dove cercare di dare patrocinio gratuito a tutti i pessionati che ne avessero fatto richiesta:
informazioni al riguardo diventa invisibile e dispersivo: a noi di Antimafia non risulta nulla. Ma se volete andare avanti, con pseudo Movimenti, che siano 5 stelle o centro, sinistra, destra, nord, sud, est, ovest, avrete una mappa appannata, alquanto stravagante: tutti hanno tolto non solo il loro pseuso patrocinio con avvocatura, ma sono sparite le pagine che dovrebbero trattare questo triste argomento!
In molti si sono vantati, inebriati, ma alla conta dei fatti sono sparite misteriosamente le pagine.
Per questo motivo noi di Antimafia consigliamo a tutti i lettori che non percepiranno nulla del denaro dovuto riguardo le pensionsi (non 700 o 800€ ma 4500€!che il Governo deve restituite), vi consigliamo di fare subito ricorso con un qualsiasi avvocato civilista o penalista,
Anche perchè bisogna dire che il danno non è solo in denaro ma anche di presa per i fondelli dagli attuali politici che governano l’Italia, senza nessuna esclusione di Movimenti o Partiti politici italiani. Bla bla bla… siamo tutti pronti a farlo ma i fatti non esistono, per questo vi invitiamo vivamente di andare nei vostri enti INPS per avere tutti i chiarimenti in merito. Riavere il maltolto in modo netto e con gli interessi maturati nelle banche!

*Dopo l’iclusione di virus e hacher che ci hanno bloccato la pubblicazione di ieri,
precisamo ulteriormente informarvi che questi soldi, destinati a “pioggia”, dunque senza nessun criterio e denominati bounus Poletti,

Matteo Renzi, Giuliano Poletti,  Pier Carlo Padoan

Matteo Renzi, Giuliano Poletti, Pier Carlo Padoan

ripetiamo fino allo sfinimento che se nel mese di agosto gli aventi diritto non hanno percepito nulla nella loro busta paga (conto corrente bancario e/o postale), rivolgetevi ad un avvocato; questo per riottenere non solo il “finto bonus”, ma l’intera somma, considerando che si tratta solo di un solo quarto (1/4) del denaro spettante e rubato dal Governo presieduto da Mario Monti, poi seguito e non modidicato dai Governi che l’ho hanno succeduto.

*Link che pubblichiamo sono indicativi, senza dimenticare quanto scritto in precedenza, diversamente dei 18 miliardi destinati ai pensionati frodati, ne arriveranno solo 1/4!

Contratti pubblici: sblocco senza arretrati
Fratelli d’Italia
Pensioni, al via i rimborsi ad agosto: 796 euro lordi in più a chi ne prende 1.500
Pensioni, chi avrà i rimborsi e chi no
Pensioni, in Gazzetta Ufficiale il decreto su rivalutazioni e rimborsi
Pensioni, via ai rimborsi: 796 euro in più per gli assegni da 1.500 euro. Pagamenti anche agli eredi
Pensioni, via ai rimborsi: le cifre fascia per fascia
Pensioni: la circolare Inps sull’applicazione della sentenza della Corte Costituzionale
Rimborso pensioni 2015, a chi spetta? Ultime notizie oggi 25 giugno: 800 euro ad agosto e novità catastrofiche in arrivo?
Rimborso pensioni: ad agosto 800 euro per gli assegni da 1.500
Via libera ai rimborsi del blocco delle pensioni: ad agosto 800 euro in più a chi ne prende 1.500
Circolare INPS

I soldi ai politici con casualità: Claudia Lombardo e Mauro Moretti

Claudia Lombardo

Il caso Claudia Lombardo, che a 41 anni intasca un vitalizio di 5 mila euro dalla Regione Sardegna
Mauro Moretti ex numero uno delle Ferrovie dello Stato Italiano, 850mila euro all’anno.
L’Associazione Antimafia – Sardegna (Facebook), vi propone due riflessioni riguardo personaggi che hanno ricoperto ruoli istituzionali: Claudia Lombardo e Mauro Moretti.
A Voi le riflessioni.
P.S.:  per maggior chiarezza è obbligo da parte nostra evidenziare come l’ex Consigliere della Sardegna Claudia Lombardo abbia legiferato per l’abbrogazione dei vitalizi di tutti i futuri amministratori pubblici, (esclusione di lei e di altri della sua classe politica), nel non percepire denaro riguardante i vitalizi. Su questo provvedimento legislativo regionale della Sardegna, lei, Claudia Lombardo e i suoi ex politici ne sono immuni (essendo un provvedimento non retroattivo), dunque percepire denaro non retribuito con le tasse diventa lecito, ma dopo aver lasciato la sua “poltrona Regione Sardegna”. Doppia beffa anche perchè gli attuali amministratori hanno fatto causa penale per percepire le stesse somme in denaro che la Lombardo percepirà finchè morte non la separi, evidenziando che anche in causa di morte, il denaro verrà dato alla persona che come parentale risulta prima, sia esso marito/moglie/compagno. Di fatto le coppie di fatto per i politici sono risolte (scusate il gioco ci parole ma è così).
Claudia Lombardo

‘Perché rinunciare al vitalizio? Per lasciarlo nelle casse di uno Stato che spende così male?’ le parole di Alfredo Vito, ex parlamentare DC e FI che nel ‘93 ha patteggiato una pena per reati nella pubblica amministrazione poi cancellata.’

Il Paese è in crisi e la casta va in pensione a 50anni.

In Alta Gallura a Tempio si è imposto con un 52,07, come percentuale di votanti, l’ex assessore regionale Andrea Biancareddu a capo di una lista di centrodestra. Tra le priorità difendere gli enti pubblici e ridare lustro alla città. ANDREA BIANCAREDDU SINDACO DI TEMPIO.

Amministrative 2015, i nuovi tredici sindaci della Gallura.
Tredici Comuni alle urne in Gallura, nella provincia di Olbia-Tempio. Tra cui anche Tempio Pausania.
Tempio Pausania: Andrea Mario Biancareddu, già consigliere regionale Udc, ex assessore all’Ambiente e uno dei titolari delle baby pensioni: vitalizio ottenuto a 48 anni.

Claudia Lombardo

Claudia Lombardo

Claudia Lombardo, “Miss Vitalizio”: in pensione a 41 anni con 5.100 euro al mese.
CLAUDIA LOMBARDO:
Continua a leggere

Mafia Capitale, Roma, giugno 2015 – La Mucca va munta.

Mafia Capitale, Salvatore Buzzi su Andrea Tassone: “La mucca va munta”

La Mucca va munta

La Mucca va munta

Mafia Capitale, Salvatore Buzzi su Andrea Tassone: “La mucca va munta“, dice il patron delle cooperative 29 Giugno, parti integranti del sistema del Mondo di Mezzo guidato da Massimo Carminati, l’ex terrorista dei Nuclei Armati della Rivoluzione. L’ex presidente del X Municipio Roma Ostia, dimissionato dal Partito Democratico romano, viene raggiunto da un provvedimento di custodia cautelare in carcere nella seconda retata di Mafia Capitale: su di lui, prove importanti che dimostrerebbero come i suoi contatti, e le sue presunte richieste nei confronti del sistema Buzzi fossero sostanzialmente strutturali.
MAFIA CAPITALE, SALVATORE BUZZI: “ANDREA TASSONE E’ NOSTRO”
Il giro di denaro è assolutamente bipartisan: Luca Gramazio, consigliere regionale di Forza Italia e anche lui agli arresti, avrebbe procurato con il suo interessamento “un milione di euro” di fondi; denari che erano arrivati al Comune di Roma, da cui erano stati girati al X Muncipio e poi assegnati alle cooperative di Salvatore Buzzi: in tutti questi passaggi, il sistema del “Mondo di Mezzosapeva bene come oliare gli ingranaggi. Protagonista dei contatti fra il sistema di Salvatore Buzzi e Andrea Tassone sarebbe stato Paolo Solvi, uomo di fiducia di Tassone ad Ostia, o meglio l’uomo di cui Tassone era “il capo”: plurime evidenze suggeriscono ai magistrati di poter provare che Solvi, ogniqualvolta parlasse e contattasse Buzzi, parlava a titolo proprio e in nome e per conto del Tassone: il presidente del municipio, “millanta” Buzzi in un’intercettazione, sarebbe stato sostanzialmente a libro paga. Indicato con la “S”, Salvatore Buzzi parla a Claudio Caldarelli, altro indagato e suo sodale.
S: però Tassone è nostro, eh…è solo nostro..non c’è maggioranza e opposizione, è MIO..(inc)
CC: ammazza, oh..perché questa mattina m’ha chiamato, m’ha tenuto mezz’ora al telefono su sta storia..
S: per le spiagge?
CC: e certo…perché dice..dice io…
S: non di’ niente, eh
CC: ehh..poi s’è incazzato al Municipio con il Direttore gl’ho detto…giustamente (inc/voci sovrapposte)
A Tassone, dice Buzzi, sono arrivati regolari pagamenti; citato anche l’ex capogruppo del Partito Democratico al comune Francesco d’Ausilio, uomo forte del Pd a Ostia.
S: noi nell’ambito de ste cose..nell’ambito di questa monnezza pe tenè (fonetico) i voti gia semo arrivati a 43 mila euro, eh…Tassone 30…10 Alemanno 40…
CC: Europee adesso…?
S: Europee..e questi i 3 e 5 (3500 euro, ndr)..questo se chiama D’Ausilio..perché noi pagamo tutti come vedi, caro Carlo Guarany…questi son 3 mila e 5 apertura dei pasti D’Ausilio.. (inc) pasti Ostia…100 sono 100 pasti a 35 euro..per cui (inc) già fai il bonifico poi io..io te porto la fattura (inc).
E su un affidamento vinto dalle cooperative Buzzi, lo stesso Buzzi avrebbe ricevuto da Tassone la richiesta di “un 10% in nero” sull’importo assegnato alle cooperative di Buzzi.

Roma, mafia capitale, giugno 2015

Roma, mafia capitale, giugno 2015

Mafia Capitale, le contraddizioni nella lettera di Salvatore Buzzi ad Ignazio Marino.
L’ex patron della Cooperativa 29 Giugno invia al primo cittadino di Roma una lettera in cui illustra la sua linea difensiva; molte delle sue affermazioni sono già state prese in considerazione dalla Procura che ha ottenuto la custodia cautelare.
Non sembrano mancare le contraddizioni nella lettera che Salvatore Buzzi, già presidente della Cooperativa 29 Giugno e arrestato per il caso del Mondo di Mezzo guidato da Massimo Carminati, ha inviato al sindaco di Roma Ignazio Marino che l’ha ricevuta ieri e, affermano le notizie di agenzia, l’ha immediatamente girata al procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone, titolare dell’indagine su Mafia Capitale. Continua a leggere

Mario Piccolino, ucciso dai camorristi, rimosso il video originale dove parlava della sua morte

Mario Piccolino, l’avvocato di Formia che denunciava i camorristi ha avuto una beffa ineguagliabile: il suo video personale dove diceva “chi era e dove voleva essere sepolto dopo la sua morte“, è stato misteriosamente rimosso in poche ore. In compenso rimane traccia di numerosi burocrati e politici che vantano le sue lodi.

Mistero, il video è stranamente scomparso, non più disponibile:

Noi di Antimafia avevamo avuto un piccolo presagio, che quel video potesse essere cancellato, anche se non denunciava o riferifa nomi o fatti camorristici o mafiosi, siamo stati anticipati da chissà quale personaggio, ovviamente che poteva accedere al computer dell’avvocato Mario Piccolino, per poter rimuovere il video originale e metterne uno nuovo; totalmente diverso (ovvio. essendo la durata di oltre 2′), per sostituirlo con un fermo immagine e una voce di fondo di altra persona che accenna alla morte (forse a causa delle sue numerose denuncie contro i clan camorristici), con una voce che stravolge totalmente il contenuto originale realizzato con web cam dallo stesso Mario Piccolino dice con altra voce: “è stato ucciso un pò di tempo fa, pochi minuti di tempo fa… a Formia….” e prosegue il monologo con il fermo immagine.

Disgustoso, delittuoso, meschino, schifoso, omertoso, pure chi pubblica tali stupidaggini, anche perchè ovviamente solo i parenti  dell’avvocato Mario Piccolino, o persone che frequentavano la sua abitazione potevano avere accesso al suo computer per cancellare il suo video: necessario come sappiamo della mail e password originale del canale.
In compenso abbiamo una bella voce di sottofondo che indica…. insomma, non ho parle. ascoltate voi e giudicate!
In merito rimandiamo un video in sintesi che diversi quotidiani online (forse con nostre stesse preveggenza, hanno registrato e pubbicato il reale contenuto, solo parziale di quanto dichiarato da Mario Piccolino).
Siamo e sono incazzato nero!
Non hanno avuto nemmeno rispettato del posto dove voleva essere sepolto in caso di morte rimuovendo il video originale!
Perchè troppo semplice: omertà e inchino a quei clan camorristici e mafiosi che lo hanno ucciso! Quei gran P.d.M
Pezzi di Merda!
CHE SCHIFO!!
P.S.: Di seguito link video. Il primo riprende solo l’immagine dell’avvocato Mario Piccolino e a seguire i lecca culo della politica che si mettono in mostra.


Il video registrato dal quotidiano Il Secolo XIX di Genova dove riporta solo una parte di quello originale.
Avvocato e blogger ucciso a Formia nel suo studio